FILM

FILM | The Rocky Horror Picture Show (1975)

The Rocky Horror Picture Show (1975)

Jim Sharman, 1975, GB; 101 min, Colore, Sonoro.

In una notte buia e tempestosa, Brad Majors e Janet Weiss stanno raggiungendo il loro vecchio professore Everett Scott, studioso di UFO, per dargli la buona nuova: si sono appena fidanzati. Una ruota bucata li costringe a riparare in un sinistro castello. Un maggiordomo deforme, Riff Raff, li accoglie alla porta e li introduce alla convention annuale dei Transylvani, che ha l'aria di una festa a dir poco eccentrica. Su tutti troneggia per carisma e potere Frank N. Furter, il padrone di casa, un travestito col pallino della scienza che, proprio quella notte, presenterà ai convitati la sua nuova creature: Rocky Horror, un 'mostro di Frankenstein' bello come un Apollo. Nel mezzo dell'esperimento, però, irrompe da una cella frigorifera il biker Eddie, suo malgrado sottoposto a espianto di organi per dare vita a Rocky. Frank lo infilza presto con una picca. La notte, i due fidanzatini vengono iniziati al sesso senza tabù dal padrone di casa, che subdolamente si infila sotto le coltri prima di Janet e poi di Brad; Janet, rabbiosa perché ha visto attraverso un monitor il tradimento del suo uomo, va a letto anche con Rocky. A sorpresa giunge al castello Scott, in cerca di suo nipote Eddie. Frank, all'insaputa di tutti i presenti, fa servire a tavola un arrosto di carne di Eddie. Per sedare il disgusto e l'ira dei commensali, Frank li pietrifica con una invenzione aliena, poi li rianima per farli partecipare a una sorta di musical carnevalesco e orgiastico. Riff Raff e la servetta Magenta, stanchi del padrone, uccidono Frank e Rocky. Fatti uscire i terrestri, la villa prende immediatamente il volo: è un'astronave diretta verso il pianeta Transexual, nella galassia Transylvania.



Cineoggetti collegati